Viva, sana e piuttosto vegeta di Giusy D’Addio

Giusy D'Addio su Romeo&JulienneSentirsi persi, non riconoscersi più, non piacersi ed essere preda dei propri malesseri fisici, sintomi apparentemente disparati ma in realtà pezzi di uno stesso collage, fatto di sofferenza: sono sensazioni comuni a molti, e proprio da qui parte il viaggio di consapevolezza di Giusy D’Addio, che a 32 anni si ritrova alla ricerca di sé stessa, con un fisico al collasso e un equilibrio fra corpo e mente sempre più fragile.

Nel 2011 Giusy ha un crollo che la porta, nel giro di un anno, a riconsiderare tutti gli aspetti del suo stile di vita, cibo incluso. Il miracolo di cui ha bisogno è la conoscenza di sé, dei propri limiti e della propria forza e un rapporto consapevole con il cibo di cui ci nutriamo, “[…] Fino a quando un giorno tocchi il fondo e stranamente una forza ti solleva e ti rendi conto che non c’è nessun miracolo, che quella forza sei tu, che da qualche parte dentro di te c’è ancora voglia di riprenderti la tua vita e che per niente, per nessuna ragione al mondo ti arrenderai ancora.”

Ecco allora che, complice il magico potere della macrobiotica, decide di eliminare cibi processati, latticini, carne e zuccheri raffinati per sostituirli con cibi sani e genuini, freschi e di stagione. Un percorso supportato da studi per approfondire il valore energetico del cibo e capire come guarirsi, e la soddisfazione di vedere i sintomi che iniziano a scomparire lasciando spazio a una donna forte, sana, bella, la portano ad aprire un blog e quindi a scrivere questo libro.

Il libro racconta un percorso di vita che parte dalla primissima infanzia, costellato di difficoltà e piccole e grandi sofferenze, e che con forza e coraggio di cambiare porta a un’esistenza più piena e più felice: “Da adulti diamo per scontato di sapere ma in realtà non sappiamo niente, non sappiamo tutto, e ogni giorno dovremmo svegliarci come dei neonati e vivere la giornata come se fosse una vita intera. E la sera addormentarci vecchi e saggi per rinascere ancora.”

È la storia, molto umana, di una serenità ritrovata, nella compassione e nell’amore per sé stessi e per gli altri, per imparare, cosa più difficile di tutte, a volersi bene.

Giusy D’Addio
Viva, sana e piuttosto vegeta – Una storia d’amore, guarigione e macrobiotica
Aliberti compagnia editoriale, 2016
Paperback, 176 pagine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...