Fish’n’chips di Mary Poppins

Credits: Alessandra Spairani photography
Credits: Alessandra Spairani photography

“Mrs. Brill una cattiva cuoca? – la interruppe la signora Corry.
Cattiva! – disse Mary con disprezzo. La parola non basta a rendere l’idea!”

Mrs. Brill, la cuoca di casa Banks, è buona solo a preparare (e soprattutto bere) tè tutto il giorno.
Così alla nostra Mary tocca persino andare a far la spesa, se non vuole che i piccoli restino a bocca asciutta. In uno degli 8 romanzi che Pamela L. Travers ha dedicato alla sua immortale creatura, a un certo punto, incontriamo persino la lista della spesa redatta dalla tata:

Un chilo di salsicce, le migliori, che pendono a festoni nella bottega del macellaio. Poi, una sogliola di Dover, un altro chilo di merluzzo, con qualche gamberetto e un’aragosta, da ritirare dal pescivendolo.

Ma cosa vorrà farci Mary con tutto quel merluzzo?

Mary è la nanny, la tata inglese per eccellenza, presenza costante nelle famiglie benestanti inglesi di inizio novecento.
Una SOS TATA ante litteram, sempre attenta alle esigenze di crescita dei bambini e, quindi, anche a quello che finisce nella loro pancia. In quella dei piccoli e, prima ancora, nella sua.

Mary è proprio golosa, una foodie in piena regola: nei suoi giorni liberi, entra ed esce dai disegni fatti sul marciapiede dal suo amico Bert , “lo spazzacamino”, solo per sbocconcellare per tutto il pomeriggio “crostatine di lampone, le sue preferite”; e per “montagne di pane e burro, gallette, pasticcini alle mandorle e una grossa torta ricoperta di glassa rosa” sottoporrà, indomita, se stessa e i bambini a una prova di volo al Gas Esilarante che permetterà loro di sedersi a una tavola magicamente imbandita sul soffitto.

In un pomeriggio di dicembre, durante una passeggiata con i bambini, mentre a Jane sembra di sentire odore di neve e a Michael di alberi di Natale, la nostra Mary sente solo odore di… pesce fritto!
Del resto, che British foodie sarebbe senza una passione per il fish’n’chips?

fish'n'chips Page 2

Fish’n’chips di Mary Poppins

Street food inglese per eccellenza, il fish’n’chips è un piatto adorato dai bambini di tutte le età, tanto che molti credono che il pesce abbia la forma di bastoncino.
Il bastoncino: un filetto di merluzzo avvolto in pastella, di cui ogni casa conserva gelosamente la ricetta. Croccante al punto giusto e accompagnato da patatine dorate, da mangiare al cartoccio, passeggiando per le vie della città o in un pub a qualsiasi ora del giorno.
Ma anche a casa, perché prepararlo è più semplice di quanto non si creda ed è un buon modo per far andare giù il pesce anche ai più riluttanti.

fish'n'chips Page 3

Procedimento:

Sbucciate le patate e tagliatele a bastoncini regolari, il più possibile simili tra loro; immergetele in una ciotola colma di acqua fredda, lavatele per eliminare l’amido in eccesso e asciugatele per bene, tamponandole con dei fogli di carta assorbente.
Tagliate allo stesso modo il merluzzo.
Preparate poi la pastella mescolando con un frustino da cucina la farina con l’uovo; unite un pizzico di sale, il lievito e, versandola a filo, l’acqua o la birra, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo, e soprattutto non troppo liquido.
Fatelo riposare per circa mezz’ora, poi immergetevi i bastoncini di pesce uno alla volta e friggete in olio bollente, finché non saranno dorati. Tirateli via dall’olio aiutandovi con uno scolapesce, lasciateli riposare su un piatto coperto da carta assorbente, in modo da eliminare l’olio in eccesso e procedete con la frittura delle patate: immergetele una prima volta nell’olio bollente, tiratele fuori e lasciatele riposare sui fogli di carta assorbente, poi friggetele una seconda volta per ottenere delle patatine veramente croccanti.
Servite il tutto molto caldo, cosparso di sale, e accompagnato da una buona birra inglese.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s